Dolci Tipici Sardi
I pirichittus

Ricetta di Giorgia Usai
I  pirichittus de bentu sono un tipico dolce della tradizione quartese, la cui ricetta si tramanda oralmente da madre in figlia, di generazione in generazione. Vengono preparati in particolare durante i festeggiamenti in onore di S.Giovanni Battista, una festa campestre grandiosa che vede ampia partecipazione popolare e si celebra ogni anno tra a fine luglio per  alcuni giorni consecutivi.
In occasione della festa di S.Giovanni Battista vengono realizzati più di mille pirichitus de bentu dalle maestre pasticcere della cittadina, donne scelte per la loro capacita' e per la devozione al santo, che verranno poi distribuiti durante le manifestazioni connesse alla celebrazione.
Il nome pare derivare direttamente dallo spagnolo periquillo, per cui le sue origini sarebbero medievali ed ispaniche: si tratta di boccoli di pasta realizzata con uova e zucchero, dalla tipica forma a pera (dal sardo “pira” pera appunto), cavi all'interno, dunque leggerissimi,  come un soffio di vento. Vengono serviti con un buon bicchiere di moscato.

Ricetta

Ecco la ricetta.
Ingredienti:
1 kg di farina
1 litro d’acqua
400 g  di strutto
30 uova
1 bustina di lievito
Preparazione:
Mettere a bollire in una casseruola un litro d’acqua e lo strutto, buttare in un sol colpo la farina e amalgamare finché la pasta liscia e morbida si stacca dalle pareti della casseruola (cuocere lentamente a fuoco medio per almeno mezz’ora).
Far raffreddare l’impasto e, dopo averlo messo in una terrina, incorporare man mano tutte le uova e il lievito finché otteniamo un impasto liscio e lucido. Aiutandosi con un cucchiaino formare delle grosse noci che metteremo in una teglia non troppo vicine.
Cuocere a forno caldo a 250 gradi sino a che non gonfino, poi a 180 gradi finché non assumono un colore dorato, il tutto per un’ora circa complessivamente.
La seconda fase è quella dell’asciugatura, a 100 gradi per almeno 2-3 ore. Spennellare con glassa di zucchero almeno due volte.